Pianificazione del testing efficace e efficiente

Testing workshop

Il testing è lo strumento principale per evitare spese e perdite di fatturato derivanti da problemi del servizio digitale. Bottega52 offre workshop dedicati per la comprensione delle caratteristiche salienti dei servizi aziendali, sia dal punto di vista tecnico che business.

Il Workshop

  1. 1. Pianificazione strategica del testing lungo l’intero ciclo di vita del software
    Dai test sulle singole funzionalità alla pianificazione del primo smoke test, fino ai test di monitoraggio che garantiscono la corretta operatività del software.

  2. 2. Affiancamento al product owner del software per la corretta stesura della documentazione e dei test di verifica
    Per trasformare i flussi di business descritti ad alto livello in scenari secondo esplicite correlazioni causa-effetto.

  3. 3. Creazione di documentazione eseguibile sul software
    Nel momento in cui viene dettagliata la descrizione degli scenari caratteristici del business a cui il software è dedicato, questi rappresentano per definizione una “documentazione viva” del servizio digitale che può essere eseguita con l’adozione di metodologia BDD e la predisposizione di framework di testing tramite RPA.

  4. 4. Completa decorrelazione tra sistema monitorato e monitorante
    Definizione di un modello di monitoraggio che massimizzi la decorrelazione tra sistema monitorato e sistema monitorante, per garantire la massima affidabilità del testing.


Testing Workshop con Bottega52

Perché il workshop

Oggi il legame tra software e business è diretto, e la gestione dei test è necessaria ad assicurare la funzionalità dei servizi digitali, così rilevante per la sicurezza dei processi di creazione del valore aziendale. I workshop Bottega52 offrono un approccio basato sulla programmazione dettagliata delle attività di testing lungo l’intero ciclo di vita del software, e basato sulla specifica analisi dei processi di business.

Observability e cloud native
Due alleati potenti della Business Continuity

Traducibile come “gestione della continuità operativa”, questa pratica consiste nella definizione di un piano strategico  mirato a preservare l’operatività dell’azienda anche a seguito del verificarsi di situazioni avverse. Si tratta di quello che viene definito il Business Continuity Plan, un vero e proprio manuale di minacce e soluzioni per la prevenzione dei rischi e la definizione degli interventi da attuare in caso di eventi avversi.

White paper: Up and running

Lungi dall’essere un semplice costo, il testing è in realtà lo strumento principale per evitare spese e perdite di fatturato derivanti da problemi del servizio digitale. Grazie ad esso, infatti, è possibile verificare la robustezza del software ed il conformarsi del suo funzionamento reale alle attese del business. Per questo è impensabile investire responsabilmente nello sviluppo di un software senza prevedere una chiara strategia di testing che copra sia la fase di sviluppo sia quella di runtime.